Crolla il prezzo dell’oro, ai minimi da due anni

Condividi

 

oro16 apr – Tempi duri per i “Re Mida” di tutto il mondo; l’oro è ai minimi da due anni a questa parte. Per la prima volta da marzo del 2011, il prezzo del più classico dei beni rifugio è arrivato ad assestarsi sotto la soglia psicologica dei 1.400 dollari l’oncia.

Un trend che segue quello delle altre materie prime e che ha visto il prezioso metallo perdere il 6,3% del suo valore lunedì, toccando il minimo dei 1.386 dollari.

In rialzo a partire dal crac di Lehman Brothers, nel 2008, la quotazione aveva cominciato a “scollinare” da inizio anno. Movimento naturale per gli analisti, accelerato però dalla notizia che Cipro si appresta a svendere le sue riserve di lingotti.

Esempio che presto potrebbero seguire anche gli altri Paesi. Inutile restare impegnati nell’oro, spiegano gli esperti, quando i tassi di inflazione sono bassi.

Specialmente a seguito delle politiche delle banche centrali: la Bce tiene il tasso saldamente sotto controllo e e la Fed lancia segnali che potrebbe presto abbandonare la politica di quantitative easing. (euronews)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -