Bagnasco: al Quirinale serve persona onesta e riconosciuta all’estero

bagnasco

16 apr. (TMNews) – “L’importante è che sia una persona di grande livello, di grande onestà, riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, perché il Paese possa mantenere e se possibile crescere, come è giusto sperare, nella considerazione internazionale”. Lo ha dichiarato il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, parlando dell’elezione del nuovo capo dello Stato, a margine della messa pasquale celebrata nello stabilimento Fincantieri di Genova.

Secondo Bagnasco, una qualità imprenscindibile del nuovo presidente della Repubblica deve essere “il realismo di fronte ai problemi concreti della gente che è stremata per la mancanza di lavoro, per il fisco pesante, per le attese riforme strutturali. Questo segnale – ha concluso il presidente della Cei – credo sia indispensabile perché la gente si senta sempre di più e meglio parte di un corpo unico per affrontare un momento difficilissimo”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -