Afghanistan: aumentano i campi di papavero da oppio

Condividi

 

oppio

16 apr. (TMNews) – Nonostante gli sforzi della comunità internazionale, continua ad aumentare la superficie afgana coltivata a papavero. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi dall’Onu, che segnala un fenomeno che si ripete ormai da tre anni. “Le superfici coltivate con piantagioni di papavero non solo sono cresciute nelle aree di produzione già nel 2012, ma anche nelle regioni in cui la coltivazione era nulla”, ha reso noto l’ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (Unodc) nella sua indagine annuale.

L’Afghanistan produce il 90% dell’oppio mondiale. Le coltivazioni sono in aumento soprattutto nel sud del paese, nella provincia di Helmand, dove si concentra la metà della produzione afgana di oppio.

La provincia di Herat, nel nord-ovest del paese che ospita la sede del comando militare a guida italiana, è l’unica in tutto l’Afghanistan in cui si registra un calo della superficie coltivata con piantagioni di papavero.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -