Unhcr: In Italia almeno 3000 rifugiati vivono in edifici occupati

Condividi

 

Unhcr15 apr – «La situazione di Torino è solo la punta dell’iceberg – spiega Laurens Jolles, delegato dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) per il Sud Europa -. Il problema è molto più vasto e riguarda sia l’accoglienza che l’integrazione dei rifugiati in Italia».

Sta dicendo che l’occupazione dell’ex Villaggio olimpico da parte dei profughi dell’Emergenza Nord Africa non è un caso isolato nel Paese?

«Secondo le nostre stime sono almeno tremila i rifugiati e richiedenti asilo che vivono in situazioni di occupazione solo nelle principali città italiane. Stiamo parlando di donne, bambini e uomini in fuga da guerre, violenze e persecuzioni che pur avendo ottenuto un permesso di soggiorno per protezione vivono in situazioni di grave emarginazione sociale». (lastampa)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -