Quirinale, Gelmini (Pdl): se la sinistra candida Prodi, noi candidiamo Berlusconi

mariastellagelmini

15 apr – Al Quirinale? Se dipendesse da noi la disponibilita’ a una convergenza ad un nome di alto profilo condiviso da tutti, ci sarebbe in pieno. L’elezione del Presidente della Repubblica non deve essere l’occasione per celebrare il Congresso di partito. Bersani e Renzi se le danno di santa ragione chi ci rimette e’ il paese. E’ un appuntamento importante e l’approccio dovrebbe essere piu’ serio e meno legato alle questioni di cortile”. Queste le parole di Mariastella Gelmini, Pdl, a Tgcom24. ”Il metodo che si dovrebbe seguire deve portare all’elezioni di una persona che sia di garanzia per tutti e che abbia l’esperienza politica per guidare il paese. Una figura in cui anche gli elettori del centrodestra si possano riconoscere.

Prodi? Se la sinistra candida Prodi noi dovremmo candidare Berlusconi. Mi pare una provocazione piu’ che una proposta fatta per trovare una convergenza. Amato? Potrebbe trovare una convergenza piu’ ampia. Oggi c’e’ l’urgenza di fare un governo per affrontare la crisi economica. Tutte le forze produttive del paese cercano un governo e ci chiedono di fare presto”, conclude Gelmini.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -