Pescara: Rettili in condizioni non idonee, a processo titolare dello zoo

Condividi

 

caimanoPescara, 13 apr. – Roberto Locatelli , socio accomandatario del Parco zoo “La Rupe” di Civitella Casanova ( Pescara), sara’ processato con l’accusa di aver maltrattato gli animali. Nello specifico l’uomo e’ stato citato a giudizio dal pm del tribunale di Pescara Mirvana Di Serio per aver detenuto 13 rettili in condizioni incompatibili con la loro natura e, comunque, produttive di gravi sofferenze.

La vicenda, che risale al 2012, ha preso il via dalle indagini del Corpo forestale dello Stato e da un esposto dell’associazione Codici, che da due anni ha attivato uno sportello, diretto dall’avvocato Silvia Chiavaroli, che si occupa della tutela legale dei diritti degli animali. Secondo l’accusa i rettili ( un coccodrillo corazzato, due caimani dagli occhiali, un pitone coluro, tre boa costrittori, un pitone reale, due iguana, un geco leopardiano e due tartarughe azzannatrici) erano tenuti in ambienti privi di lampade idonee a sostituire i raggi UVA e UVB e ad una temperatura di 13-14 gradi insufficiente ad assicurarne la sopravvivenza. Inoltre, sempre secondo l’accusa, il coccodrillo e i caimani erano tenuti in vasche troppo piccole, con poca acqua putrescente, ad una temperatura inidonea.
Il presidente di Codici Domenico Pettinari e l’avvocato Silvia Chiavaroli, sono parte offesa nella vicenda. Locatelli il prossimo 22 luglio dovra’ comparire davanti al tribunale monocratico di Pescara. (AGI)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -