Comunicato del Comitato “NO Emma Bonino Presidente”

Condividi

 

Comunicato della Campagna del Comitato NO Emma Bonino Presidente
copertina_sbrodiQuesta settimana verrà consegnato a tutti i  parlamentari “Emma Bonino dagli aborti al Quirinale?” il libro scritto da Danilo Quinto, ex tesoriere dei radicali, che ben conosce la Bonino e Pannella. Autore del libro best-sellerDa servo di Pannella a figlio libero di Dio” svela trame e connivenze che stanno dietro alla cosca politica trasversale che vorrebbe la Bonino presidente della repubblica. Emma Bonino deve esser fatta conoscere a tutti, al di là delle menzogne della stampa e della TV:  questa paladina dell’omosessualità, dell’aborto, della droga libera, dell’eutanasia e della dissoluzione di tutti i valori di umanità e civiltà di cui l’Italia è portatrice da millenni deve essere fermata!Le chiediamo di mandarci un contributo urgente anche piccolo per la spesa che abbiamo sostenuto per fare e spedire un’intera edizione ai parlamentari per questo atto di civiltà e di carità intellettuale di cui i nostri politici hanno tanto bisogno. 

Descrizione: Questo libro è un vademecum per far carriera. Dimostra che non è difficile passare da una fattoria delle campagne di Bra (Cuneo) all’olimpo dell’establishment mondiale. Si inizia a fare aborti “con una pompa di bicicletta, un dilatatore di plastica e un vaso dentro cui si fa il vuoto e in cui finisce il contenuto dell’utero. Io uso – spiega Emma Bonino al settimanale Oggi, nel 1975 – un barattolo da un chilo che aveva contenuto della marmellata. Alle donne non importa nulla che io non usi un vaso acquistato in un negozio di sanitari, anzi è un buon motivo per farsi quattro risate”. Dopo gli aborti, viene l’elezione in Parlamento, nel 1976, dove si rimane fino al 2013, con un intermezzo di 5 anni da Commissaria europea. Si gira il mondo a frequentare i potenti della terra. Da Hillary Clinton a George Bush. Da George Soros a Madeleine Albright. Si partecipa alle riunioni del Gruppo Bildeberg. Si ricevono prestigiosi premi internazionali per l’affermazione dei diritti umani e si fanno campagne per l’eutanasia. Alla fine, si può anche diventare Presidente della Repubblica.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -