Torino: sequestrati Centri massaggi hard gestiti da cinesi e un professore universitario

Condividi

 

gdfTorino, 9 apr. – La Guardia di finanza di Torino ha sequestrato e sta perquisendo due centri massaggi implicati in un giro hard gestito da tre sorelle cinesi e da un professore universitario torinese.

I quattro sono indagati per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Nel mirino dei finanzieri un centro benessere di Moncalieri e uno di Torino, frequentati assiduamente da – calcolano gli inquirenti – circa 200 clienti a settimana provenienti da tutto il Piemonte, alla ricerca di rapporti sessuali a pagamento.

Secondo gli inquirenti il professore, 72enne, si occupava della pubblicazione di annunci a sfondo erotico su alcuni siti internet per adulti, premurandosi di selezionare le fotografie di ragazze senza veli. Le sorelle gestivano i centri, dove il costo della prestazione andava da 50 a 150 euro. Il giro d’affari accertato al momento e’ di 500mila euro.
Nell’inchiesta e’ coinvolto anche un commercialista torinese che si occupava di favorire la regolarizzazione di alcune ragazze cinesi, falsamente impiegate in qualita’ di colf. agi

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -