M5S, Di Battista: occupazione a Montecitorio; “i partiti a casa!”

battista

9 apr. – “Ogni tanto ve lo ricordo perche’ non si sa mai…TUTTI A CASA, i partiti TUTTI A CASA!”. E’ Alessandro Di Battista, deputato M5S, a rivolgersi ai sostenitori del Movimento per ricordare che “se vi va dalle 18.30 alle 22 presidio a Montecitorio di cittadini che sostengono altri cittadini in Parlamento”. “Fatevi un giro li’ davanti ragazzi, abbiamo bisogno di sentire tutto il vostro supporto”, dice ancora l’esponente grillino dalla sua pagina Fb che saluta con la formula che ha segnato i post pre-elettorali di Grillo: “Ci vediamo in Parlamento!”.

Proteste, blitz e occupazioni piu’ o meno simboliche delle aule del Parlamento non sono una novita’ targata Cinque Stelle: dalle storiche lotte dei Radicali negli anni della Prima Repubblica (e non solo) alle provocazioni leghiste, fino alle battaglie dell’Idv ‘contro la casta e per la legalita”, la tentazione barricadera ha sempre attraversato le forze politiche. E la sfida ai Regolamenti e’ stato negli anni uno strumento di protesta comunemente usato da molti parlamentari. Strumento che i presidenti di turno hanno sempre ‘combattuto’ con sospensioni delle sedute, richiami all’ordine e richieste ai deputati Questori di intervenire (accadde proprio ai Radicali di essere portati via a braccia in una delle occupazioni dell’Aula a causa dell’ennesima fumata nera per l’elezione dei membri laici della Corte Costituzionale).

Piu’ spesso la protesta, esaurito il suo valore simbolico e mediatico, si e’ conclusa spontaneamente per decisione degli stessi protagonisti.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -