La legge “Salva Ilva” e’ costituzionale. La Consulta respinge il ricorso

Condividi

 

ilva9 apr. – La legge ‘salva Ilva’ non viola la Costituzione. Lo ha sancito la Corte Costituzionale, rigettando le questioni di legittimita’ sollevate dai magistrati di Taranto.

I giudici della Consulta hanno dichiarato in parte inammissibili e in parte non fondate le questioni sollevate con le ordinanze proposte dal gip di Taranto, Patrizia Todisco, e dal tribunale della citta’ pugliese.

I magistrati tarantini sostenevano che il decreto e la legge di conversione varati nello scorso dicembre violassero numerosi articoli della Costituzione, tra cui il 32, inerente il diritto alla salute, il 107, sull’indipendenza della magistratura e il 112, relativo al principio dell’obbligatorieta’ dell’azione penale: al centro della controversia, in particolare, la possibilita’ che la legge da’ all’Ilva di Taranto di continuare l’attivita’ produttiva e di commercializzazione nonostante i provvedimenti di sequestro adottati dall’autorita’ giudiziaria.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -