Boldrini: Inasprire sanzioni contro chi predica odio e intolleranza

boldrini9 apr – In oltre un’ora di conversazione molto cordiale, la Presidente Boldrini ha ribadito il suo sostegno al rafforzamento delle relazioni tra Italia ed Israele, che vantano una consolidata tradizione di rapporti bilaterali tra le rispettive assemblee parlamentari, nonche’ il suo fermo impegno contro ogni forma di intolleranza e di discriminazione. ”L’antisemitismo non deve e non puo’ esistere al giorno d’oggi”, ha affermato la Presidente.

Spero che il Parlamento potra’ presto esaminare anche le proposte di modifiche legislative che inaspriscono le sanzioni contro chi predica l’odio e l’intolleranza’‘.

La Presidente e l’Ambasciatore hanno parlato delle prospettive politiche in Italia ed in Israele, per poi soffermarsi sul processo di pace in Medio Oriente, soprattutto alla luce della recente visita del Presidente Obama a Gerusalemme e della missione – tuttora in corso – del Segretario di Stato degli Stati Uniti nella regione. ”Come ribadito ancora di recente dal primo ministro Netanyahu, la pace in Medio Oriente non puo’ che passare da una soluzione basata sull’esistenza dei due Stati”, ha affermato la Presidente Boldrini.

Tra i temi sollevati, anche la crisi siriana ed i riflessi di quest’ultima sugli equilibri geopolitici in tutto il Medio Oriente. La Presidente ha poi chiesto all’Ambasciatore informazioni aggiornate sui rapimenti – a scopo di estorsione e spesso accompagnati da torture – dei rifugiati sub-sahariani che attraversano il deserto del Sinai diretti in Israele.

La Presidente Boldrini, che ha ricevuto in dono dall’Ambasciatore una pubblicazione sul fenomeno delle aziende informatiche israeliane, si e’ infine mostrata molto interessata al modo in cui Israele ha investito massicciamente nella ricerca e nello sviluppo.

Condividi l'articolo

 



   

7 Commenti per “Boldrini: Inasprire sanzioni contro chi predica odio e intolleranza”

  1. Curioso che la sig.ra Boldrini possa anche solo pensare di instaurare un regime poliziesco di tipo stalinista/nord coreano, dove esprimere un’opinione contraria al regime possa essere considerato grave reato e fruttare confanne consistenti in anni di carcere.
    Ha forse intenzione di installarci un chip nel cervello per monitorare anche i nostri pensieri?
    Allora è proprio vero che la sig.ra presidente della camera proviene da un’area politica di estrema sinistra, dove il dissenso è reato. Peccato che non si sia resa conto che l’URSS è scomparsa nel 1989 e che la Cina comunista stia aprendosi al mondo. L’Albania rossa non esiste più e neppure la Yugoslavia comunista di Tito.
    Si rassegni!

  2. Votate Forza Nuova ragazzi, unica speranza.

  3. basta immigrazione selvaggia . o dobbiamo farci giustizia sommaria???? basta con i soccorsi in mare. copiamo quello che fa la grecia e malta. ormai questi elementi hanno le loro basi e i loro “pali” in italia e li richiamano con i telefonini che forniamo loro. IMBARCATEVI TANTO QUESTI COGLIONI CI MANTENGONO SENZA LAVORARE. Anzi portate le mamme tanto senza documenti sembreranno le nostre nonne e potranno richiedere la pensione IN CULO AGLI ITALIANI

  4. BOLDRINI MA DOVE C…O VIVI?

  5. Ma qualcuno che pensa ad inasprire le pene per chi delinque davvero, pensate potrebbe capitarci???
    L’Italia ormai è sotto assedio . Stranieri di tutte le razze invadono il nostro territorio, ormai considerato terra di conquista , convinti e certi che non ci saranno mai pene certe per loro, ma perdono e diritti a go go…

  6. Speriamo che anche questa sia una meteora nel panorama politico italiano e sparisca presto assieme alle sue dichiarazioni propagandistiche. Sarebbe da inaspirre le pene di quelli che rubano, stuprano , rapinano…ma le priorità per ha perso il contatto col mondo reale evidentemente sono diverse..

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -