Yemen: attentato a oleodotto, interrotto flusso di petrolio verso Mar Rosso

Condividi

 

oleod8 apr – Un attentato contro il principale oleodotto yemenita sulla strada che collega la provincia di Marib alla capitale Sana’a ha costretto le autorita’ a interrompere ”parzialmente” il flusso di petrolio verso il Mar Rosso.

Lo ha spiegato una fonte del governo locale, che a condizione di anonimato ha detto che ‘‘alcuni sabotatori ignoti hanno dato fuoco all’oleodotto all’alba al chilometro 35 a Wadi Abida”, nella provincia di Marib. Di conseguenza ”il flusso di petrolio”, che va dai campi di Safer al terminal di esportazione sul Mar Rosso lungo 320 chilometri, ”è stato parzialmente interrotto”.

Esponenti tribali e di al-Qaeda hanno condotto diversi attacchi agli oleodotti per ottenere concessioni da parte del governo centrale dello Yemen, dove si producono quotidianamente 300mila barili di petrolio, la maggior parte per l’esportazione. Dati ufficiali mostrando come le perdite nella produzione di petrolio per via degli attacchi agli oleodotti abbiano causato oltre un miliardo di dollari in meno nel 2012 nelle casse dello Stato, mentre l’esportazione del petrolio ha subito un calo del 4,5 per cento.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -