Putin contestato dai gay ad Amsterdam

Condividi

 

putin

8 APR – I movimenti gay e per la difesa dei diritti civili si sono mobilitati a Amsterdam per contestare il presidente russo Vladimir Putin in visita nei Paesi Bassi.

Centinaia di manifestanti si sono raccolti davanti al museo del mare e in prima al museo Hermitage dove Putin, accompagnato dalla regina Betarice, ha visitato la mostra su Pietro il Grande. Bandiere con l’arcobaleno e striscioni esposti su palazzi e ponti riportavano le scritte ‘Putin go gay’, ‘Putin go homo’ e ‘Stop agli anti-omo’.

La Russia non discrimina gli omosessuali: e’ la difesa del presidente russo alle proteste dei militanti per i diritti degli omosessuali e gli attivisti per i diritti umani. ”Nella Federazione russa – in modo che sia chiaro a tutti – non ci sono violazioni dei diritti delle minoranze sessuali”, ha detto nella conferenza stampa Putin aggiungendo: ”Queste persone godono degli stessi diritti e liberta’ di chiunque altro”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -