Commissione UE: dare lavoro, istruzione e assistenza sanitaria ai rom

rom8 apr – Nonostante gli sforzi compiuti dagli Stati membri per l’integrazione rom c’e’ ancora molto da fare a livello nazionale per combattere la discriminazione e migliorare il loro accesso al settore del lavoro, dell’istruzione e dell’assistenza sanitaria. Cosi’, in una nota, la Commissione Ue chiede oggi un’azione decisiva dell’Europa in occasione della Giornata internazionale di rom e sinti, riconosciuta dall’Onu nel 1979.

”Migliorare la situazione dei rom e’ una delle piu’ grandi sfide che abbiamo di fronte in Europa. Fare la differenza per la loro vita quotidiana richiede impegni a lungo termine, risorse adeguate, e l’azione concertata a livello locale, regionale, nazionale ed europeo”, scrivono in un comunicato congiunto i commissari Viviane Reding (alla Giustizia), Laszlo Andor (per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione) e Johannes Hahn (per la Politica regionale).

”L’Unione europea – aggiungono poi i tre – ha stabilito un solido quadro per l’azione e gli Stati membri hanno elaborato strategie nazionali per l’inclusione dei rom.

Questo e’ il primo passo, ora bisogna assicurarsi che queste politiche siano attuate sul terreno”. asca

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -