Suicidi nelle Marche. I familiari: la Boldrini faceva meglio a non venire

Condividi

 

boldr6 apr – “Faceva meglio a non venire”. Questa la frase che la sorella di Romeo Dionisi avrebbe detto all’arrivo della presidente della Camera Laura Boldrini, in visita a Civitanova Marche ai parenti dei tre anziani morti suicidi ieri per difficoltà economiche, Romeo Dionisi, Anna Maria Sopranzi e il fratello di lei Giuseppe.

Uno sfogo, quello dei parenti, confermato da più fonti. I conoscenti intanto ripetono che nessuno aveva capito il loro dramma: “li ha uccisi la dignità”.

Difficoltà economiche: marito e moglie suicidi nelle Marche

Coppia suicida nelle Marche: il fratello di lei si getta in mare e muore

Suicidi nelle Marche. Lui, esodato, si era indebitato per versare contributi volontari Inps

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Suicidi nelle Marche. I familiari: la Boldrini faceva meglio a non venire”

  1. la boldrini rappresenta uno Stato che non ci rappresenta piu’

  2. Graziella Carraro

    La Boldrini si è sempre preoccupata degli stranieri ( anche i delinquenti!) e mai degli italiani. È di ieri la notizia degli albanesi che fingendo il ricongiungimento familiare hanno riscosso per anni svariate pensioni dall’ INPS che naturalmente si guarderà bene dal richiederne lla restituzione. E la Boldrini non c’entra?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -