Bangladesh, folla di migliaia di islamici: impiccare i blogger atei

Condividi

 

banglaDACCA, 6 APR – “Allah è grande! Impiccate i blogger atei”: con questo slogan, scandito a gran voce ritmicamente, centinaia di migliaia di manifestanti islamici, confluiti da ogni parte del Bangladesh sulla capitale Dacca con una “lunga marcia” notturna, hanno chiesto alle autorità la condanna a morte di alcuni attivisti internet che da alcuni anni hanno ingaggiato un braccio di ferro, che di recente ha preso una svolta violenta, con i fondamentalisti. Quattro di essi erano stati arrestati nei giorni scorsi.

La folla inferocita ha chiesto l’impiccagione dei ragazzi, che a loro volta hanno organizzato una contro-manifestazione per l’arresto, avvenuto in settimana, di quattro blogger accusati di blasfemia. Rischiano fino a 10 anni di carcere.

Gli attivisti della rete accusano il governo di piegarsi al volere dei fondamentalisti.

La polizia non è riuscita ad evitare il contatto fra le due manifestazioni. Gli scontri hanno fatto diversi feriti.

Le violenze perdurano da febbraio, quando un blogger era stato trovato decapitato dopo una protesta on line contro un leader islamista accusato di crimini di guerra.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -