Il “non violento” Pannella distrugge lo studio a La Zanzara

Condividi

 

pannella5 apr. – Marco Pannella ‘sbrocca’ a ‘La Zanzara: si alza, se ne va, da dei “cafoni stronzi” a Giuseppe Cruciani e Gianni Parenzo, urla “non me ne frega un cazzo”, tra le risate degli spettatori. Pannella, su Radio24, inizia a parlare: “Emma Bonino da 15 anni gode di una popolarita’ plebiscitaria”, dice. Lo interrompe Cruciani dicendo: “beh, plebiscitaria. avete preso lo 0,3% alle elezioni”. Pannella allora non ci sta e ‘sbotta’: “ma che cazzo, me ne vado adesso”, e fa per uscire. Parenzo lo insegue mentre Cruciani manda in onda la beffa a Valerio Onida.

Pannella allora torna al microfono e continua l’attacco: “non me ne frega un cazzo, non me ne frega”, e poi a Cruciani: “coglione”. Poi si calma e ricomincia a parlare della Bonino. Ma un ascoltatore gli fa notare che non poteva trovarsi sponsor peggiore per il Quirinale. “E voi siete dei cafoni stronzi”, attacca Pannella, mentre i conduttori raccontano al pubblico che ha distrutto lo studio. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -