Fondazione Migrantes: In Italia crescono ostilità e rifiuto verso i rom

Condividi

 

rom5 apr – In Italia, in questi ultimi dieci anni, e’ cresciuta ”l’ostilita’ e il rifiuto” verso il popolo Rom. La denuncia mons. Giancarlo Perego Direttore generale della Fondazione Migrantes in occasione della Giornata Internazionale dei Rom e dei Sinti, che si celebra l’8 aprile.

Proprio un’indagine decennale sui valori degli italiani, pubblicata recentemente dall’Universita’ Cattolica, si fa notare da Migrantes, ha sottolineato ”questa crescente distanza nei confronti dei Rom, persone che il maggior numero degli italiani non vorrebbe come vicini di casa”.

”Il popolo rom in Italia e’ un popolo di bambini, ragazzi e giovani. Le famiglie rom sono aperte alla vita. L’anziano rom e’ al centro della vita familiare e sociale. – fa notare, invece, mons. Perego – La Chiesa che cammina con i Rom, e’ chiamata a riconoscere questo tesoro di vita e, nello stesso tempo, aiutare la citta’ e la societa’ a salvaguardarlo”.

”Troppe volte ancora, anche nel nostro Paese, i figli dei Rom, anziche’ essere riconosciuti e tutelati sono esposti ad adozioni arbitrarie, strappati alle loro famiglie. Troppe volte – aggiunge il responsabile di Migrantes – gli sgomberi non tutelano il diritto alla casa e alla scuola dei minori.

Troppe volte le famiglie e i bambini rom non hanno pari opportunita”’.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -