Extracomunitari senza biglietto, sputi e insulti all’autista Actv

Condividi

 

actv4 apr – Insulti, offese e poi gli sputi. Scene di ordinaria follia a bordo di un autobus Actv partito martedì mattina dal capolinea di Scorzé alla volta di Venezia. A finire nel mirino di due passeggeri extracomunitari, con bambino su un passeggino al seguito, il conducente del pullman. L’atmosfera ha iniziato a surriscaldarsi, come riporta La Nuova Venezia, poco prima del confine con il comune di Martellago, quando l’autista non ha aperto le porte posteriori, ma solo quelle anteriori. Forse proprio perché sapeva che quei due passeggeri non avevano obliterato il biglietto.

Di fronte a una ventina di passeggeri, quindi, è iniziata la lite, che è continuata per altri lunghi minuti. Dapprima le offese verbali, poi, nonostante anche le altre persone a bordo invitassero la coppia a pagare il biglietto, dalle parole si è passati agli sputi in faccia. Il dipendente Actv, visto che la situazione degenerava sempre più, ha avvertito i carabinieri di quanto stava accadendo e ha aperto le porte dell’autobus.

La coppia è scesa dal pullman e ha continuato a inveire nei suoi confronti. Addirittura la donna avrebbe fatto il giro del mezzo per rifilare un altro paio di sputi al malcapitato. Dopodiché entrambi hanno fatto perdere le proprie tracce, con passeggino al seguito.

Fonte venezia today

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -