Clini: Nominati 9 componenti per applicazione legge su eco-spazi

verde4 APR – “Non bastano” 30 metri quadrati a testa di verde urbano. Lo dice il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, a proposito dei dati diffusi dall’Istat, che “confermano l’importanza della nuova legge (la n.10 del 14 gennaio, ndr) che impegna i sindaci delle grandi città a potenziare gli spazi urbani dedicati al verde pubblico”.

Bisogna fare di più – spiega Clini – per dare ai cittadini un ambiente migliore, più bello e più salubre.

Italiani affamati scavano tra gli scarti dei market

Città come Bari, Napoli o Messina, tra quelle più cementificate, devono impegnarsi a imitare gli esempi virtuosi di Sondrio, Lodi e Matera, dove ogni cittadino ha a disposizione aree verdi oltre il 15% degli spazi urbani”. Il ministro, proprio “per garantire che venga osservata l’applicazione effettiva della legge”, ha nominato “i nove componenti del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico, tra persone di particolare e comprovata competenza ed esperienza tecnica, culturale, professionale o giuridica nel settore ambientale”.

Tra questi, il capo del Corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone, e il presidente del Consiglio nazionale degli ordini dei dottori agronomi e forestali, Andrea Sisti. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -