Francia consegna tonnellate di armi al Mali. Russia gli vende 3.000 kalashnikov

mali31 mar – I militari francesi hanno consegnato all’esercito del Mali le armi confiscate durante le operazioni speciali eseguite nella località montana di Adrar des Ifoghas, nel nord-est dello stato.

Ai guerriglieri sono stati confiscate granate, munizioni, mine, missili anticarro. La maggior parte delle armi era stata rubata da una base militare nel nord del Mali, il rimanente era stato introdotto nel paese di contrabbando.

Le autorità francesi hanno prolungato sino all’11 maggio le operazioni antiterroristiche in Mali.

La società statale russa Rosoboronexport ha stipulato un contratto per la fornitura di 3.000 kalashnikov in Mali calibro 7,62 millimetri., Lo ha riferito una fonte dell’industria bellica russa. Il contratto era stato firmato nel settembre del 2012. Il valore dell’ordine supera un milione di dollari. La fonte non ha specificato se tutto il lotto sia giunto nel Paese dell’Africa occidentale. E’ noto anche che il governo del Mali aveva lanciato un appello alla Russia con una lettera, sostenendo che l’esercito del Mali nella lotta contro le forze antigovernative avesse bisogno di elicotteri, attrezzature militari e di armi di piccolo calibro. Al momento sono stati consegnati solo i mitragliatori.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -