Tunisino chiama la capitaneria per soccorrere i nipoti in mare

motov27 mar. – Salvataggio a largo di Lampedusa di due giovani tunisini. Nella tarda giornata di oggi era stato un cittadino tunisino a contattare telefonicamente la sala operativa della Capitaneria di porto di Palermo per avvisare della scomparsa di 2 suoi nipoti, ragazzi minorenni, partiti da Kerkina – in Tunisia – per raggiungere Lampedusa, a bordo di un piccolo natante di 4 metri e mezzo spinto da un motore di 15 cv.

Palermo predisponeva subito le ricerche facendo salpare da Lampedusa due motovedette. Contemporaneamente – si legge in una nota – venivano avvisate le Autorita’ Tunisine e quelle Maltesi dell’accaduto per eventuali ricerche.

Veniva anche contattata Nave Lavinia della Marina Militare, in navigazione nel canale di Sicilia, che faceva decollare l’elicottero di bordo per monitorare il tratto di mare interessato. Alle 16,40 una motovedetta della Guardia costiera intercettava il piccolo natante con il motore in avaria a 16 miglia a sud di Lampedusa . I due giovani, in apparente buona salute, venivano trasbordati sulla motovedetta per Lampedusa dove sono arrivati alle ore 18.15. (Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -