15 migranti evasi dal Cie Trapani: 7 ripresi dopo un furto, sassaiola contro carabinieri

sassaiola27 mar. – Una quindicina di immigrati irregolari sono fuggiti martedi’ notte dal Cie di contrada Milo a Trapani, scavalcando il muro di recinzione. Sette di loro sono stati ripresi dai carabinieri all’alba di oggi dopo la segnalazione di un furto in ristorante di Segesta, all’interno della vecchia stazione ferroviaria.

Sul posto i militari hanno sorpreso e bloccato Sofien Ayari, 35 anni, tunisino, mentre dopo ricerche nella zona circostante sono stati individuati e fermati i suoi connazionali Abdel Karim Sahlaoui, 26 anni, Fathi Jameli, 26 anni, Ramzi Jabri, 25 anni, Mohamed Saidi, 32 anni, Amin Ferkiki, 20 anni, tutti accusati di aver partecipato al furto e di resistenza a pubblico ufficiale: per cercare di sfuggire all’arresto, infatti, hanno impegnato per oltre un’ora i carabinieri con una sassasiola.

Altri due tunisini, Lassaad Jelassi, 40 anni, e Hassen Fkim, 35 anni, che si erano acquattati lungo i binari nella speranza di salire su un treno in transito, si sono consegnati spontaneamente ai militari e sono stati ricondotti nel Cie. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “15 migranti evasi dal Cie Trapani: 7 ripresi dopo un furto, sassaiola contro carabinieri”

  1. e tanti italioni continuano a difenderli… ah non chiamateli clandestini che la boldrini e riccardi si offendono. Si chiamano “migranti” e portano tanta tanta cultura,ricchezza,morale,benessere!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -