UE: per le navi nuova tassa e sanzioni per la eco-rottamazione

navi27 mar – Commissione Ue e’ passato oggi in commissione ambiente con una maggioranza di 60 voti a favore, due contrari e nessuna astensione. Tante le novita’ introdotte dagli eurodeputati, da una ‘tassa sul riciclo’ valida sia per le navi Ue che extra-Ue, che alimenta un fondo per rendere possibile lo smantellamento in una struttura certificata nel mondo, fino ad un inventario sui materiali tossici e pericolosi contenuti nelle imbarcazioni. Sara’ la plenaria di meta’ aprile a votare un mandato per i negoziati con gli Stati membri.

La UE lancia una nuova eco-tassa portuale per il riciclo

”Oggi gli eurodeputati hanno votata a larga maggioranza di creare incentivi finanziari per smantellare le navi in maniera sicura, incluso un fondo per il riciclo finanziato dall’industria stessa’‘ spiega il relatore Carl Schlyter, eurodeputato svedese dei verdi. Il fondo per la eco-rottamazione dovrebbe essere finanziato sia da navi Ue che da quelle extra Ue, quando fanno scalo nei porti europei. Gli armatori possono scegliere se pagare una tassa annuale oppure ad ogni approdo.

Tassa che si puo’ evitare: basta aver depositato una garanzia finanziaria per la rottamazione finale in una delle strutture nel mondo autorizzate. Se poi gli armatori Ue scegliessero di farla franca vendendo la nave e cambiando quindi bandiera per poterla smantellare in maniera illegale, possono essere soggetti a sanzioni. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -