Ancora orrore in Cina, aborto forzato al 7° mese

Cina

27 MAR – Ancora un caso di aborto forzato in Cina. Secondo quanto riferisce Radio Free Asia, una donna di 33 anni, nella provincia orientale dell’Anhui, e’ stata costretta dalle autorita’ ad abortire al settimo mese di gravidanza.

Secondo le scarse informazioni disponibili fornite da ChinaAid, una ong con sede negli Usa, la donna avendo gia’ un figlio, avrebbe violato la legge del figlio unico. Foto che ritraggono il feto di sette mesi si sono rapidamente diffuse online, suscitando orrore. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -