Corea del Nord mette in allerta l’esercito: “Missili puntati contro gli Usa”

missili26 mar.- La Corea del Nord ha annunciato che i suoi missili strategici e le sue unità di artiglieria a lunga gittata sono stati posizionati per l’attacco contro gli Stati Uniti, Hawaii e Guam.

Secondo quanto riporta l’agenzia ufficiale Kcna il comando supremo dell’esercito nordcoerano ha ordinato alle unità missilistiche e di artiglieria di assumere la “principale posizione di combattimento per prendere di mira obiettivi nemici negli Stati Uniti”.

Intanto, da Seul si afferma che non sono state registrati nelle ultime ore segnali di attivita’ militari insolite al Nord. Le nuove minacce di Pyongyang arrivano dopo un escalation di tensione innescata dal terzo test nucleare condotto dai nordcoreani il 12 febbraio scorso, che ha portato al varo da parte del Consiglio di Sicurezza dell’Onu di nuove sanzioni.

Le esercitazioni militari congiunte che Usa e Corea del Sud hanno appena concluso nella regione ha aumentato l’irritazione di Pyongyang che nelle uiltime settimane ha minacciato gli Stati Uniti di “attacchi nucleari preventivi”. Non si ritiene che la Corea del Nord abbia la tecnologia per colpire gli Stati Uniti con armi nucleari e neanche con missili balistici, ma dovrebbe essere in grado di colpire le basi militari Usa nel Pacifico con missili a medio raggio.

Le dichiarazioni di Pyongyang sono arrivate poche ore dopo che il presidente sudcoreano, Park Geun-hye , ha chiesto al nord di abbandonare il programma nucleare parlando alla cerimonia di commemorazione per i 46 militari sudcoreani rimasti uccisi il 26 marzo 2010 nell’affondamento della nave da guerra Cheonan da parte delle forze nordcoreane. (Adnkronos/Ign)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -