Anche Belgio e Olanda sotto la neve

brux

24 mar – Belgio e Olanda si sono svegliati oggi sotto la neve. Le precipitazioni – eccezionali per questo periodo dell’anno – hanno interessato soprattutto le regioni meridionali dei due Paesi (ma anche Bruxelles), dove le temperature sono andate ben al di sotto dello zero e delle medie stagionali.

Il fenomeno non ha però causato particolari disagi ai trasporti pubblici e alla popolazione, se non in seguito all’annullamento di diversi eventi sportivi domenicali. Nessun problema è stato finora segnalato per i collegamenti ferroviari e aerei, mentre sono stati diramati degli avvisi alla prudenza per chi si mette in auto: sebbene la rete viaria principale sia pienamente agibile, qualche problema è segnalato su quella secondaria e con l’abbassarsi delle temperature il pericolo di ghiaccio, specie nelle ore notturne, resta elevato.

Ed e’ il marzo più freddo dal 1963 in Gran Bretagna, dove da giorni la popolazione è alle prese con un’ondata di maltempo anomala che ha causato già la morte di 5.000 persone, per lo più anziani. Fortissime nevicate, disagi nei trasporti e blackout continueranno anche nella giornata di oggi: ritardi dei voli sono previsti nei principali aeroporti del Regno Unito, compreso quello di Heathrow, mentre migliaia di case sono senza elettricità in Scozia, Irlanda del nord e nord dell’Inghilterra. E intanto si continuano a contare le vittime: ogni inverno in Gran Bretagna muoiono 26.000 persone ma nelle prime due settimane di marzo ci sono già stati 2.000 decessi in più per il freddo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -