Rieti: donna ruba la legna per scaldare il marito malato

legnasRieti, 22 mar. – E’ una delle tante storie di disperazione legate alla crisi, che arriva da un paese del reatino. Il marito, cassintegrato a 600 euro al mese, era malato, e lei, 48 anni, si e’ trovata costretta a rubare la legna nelle villette dei vicini per riscaldarlo. La donna, madre di due figli adolescenti, e’ stata fermata nella notte dai carabinieri e trattenuta in caserma.

Ai carabinieri ha raccontato che il marito aveva la febbre a 40 e la bronchite e le serviva della legna per riscaldare la casa. Da qui il gesto disperato che l’avrebbe portata a rubare.

La donna si era rivolta anche al suo assicuratore, per chiedere se fosse possibile sbloccare i risparmi della polizza in modo da comprare legna e medicine, ma le avevano risposto di no, che non era possibile, altrimenti avrebbe rischiato di perdere tutto. Una situazione senza via d’uscita che l’avrebbe messa in un vicolo cieco. Al marito, per la vergogna, la donna non ha avuto il coraggio di confessare di essere stata arrestata. (Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -