Crisi: a marzo peggiora la recessione in tutta l’Eurozona

recess21 mar – Peggiora nuovamente e più del previsto la recessione economica nell’area euro: a marzo l’indice dei responsabili degli approvvigionamenti delle imprese è caduto a 46,5 punti, finendo sui minimi da quattro mesi dai 47,9 punti segnato a febbraio. I dati del Purchasing managers index, riferiti dalla società di ricerche Markit economics, si sono rivelati più deboli di quanto prevedessero gli analisti, che in media stimavano una flessione al 47,5 punti.

A marzo la produzione industriale si è ridotta al tasso più rapido da dicembre, rileva Markit con una nota, mentre le attività del terziario hanno subìto la flessione maggiore dallo scorso ottobre. I livelli di nuove commesse sono calati al tasso più elevato degli ultimi 3 mesi.

E intanto l’occupazione si è contratta per il quindicesimo mese consecutivo, riflettendo il continuo peggioramento del livello delle nuove commesse e dell’ulteriore e forte contrazione delle commesse già acquisite ma non ancora evase. Il tasso dei tagli occupazionali ha rallentato lievemente per il secondo mese consecutivo, aggiunge però Markit, ed è risultato generalmente in linea con la media registrata durante lo scorso anno. I tassi dei tagli hanno quindi rallentato sia nel manifatturiero che nel terziario.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -