Emirati arabi: 94 Fratelli Musulmani a processo, hanno creato uno stato nello stato

frat

19 mar – Avevano creato uno ”stato nello stato” i 94 islamici legati ai Fratelli Musulmani arrestati negli Emirati Arabi. ”L’indagine condotta ha scoperto un‘organizzazione segreta legata alla rete internazionale dei Fratelli Musulmani” in Egitto che aveva come obiettivo quello di rovesciare il potere istituzionale negli Emirati. Lo riferiscono fonti della sicurezza al quotidiano locale ‘Emaratalyoum’.

”Allo scoperto, l’organizzazione lavorava per riformare la societa’, ma in segreto stava complottando per assumere il potere” dello stato, ha riferito la fonte della sicurezza. In base alla ricostruzione, l’organizzazione islamica ha iniziato a operare sull’onda della primavera araba con una ”struttura simile a quella di uno stato all’interno dello stato”.

L’organizzazione segreta poteva contare su un consiglio consultivo di 30 membri, un consiglio amministrativo e un consigilio femminile composto da sei donne. Tra i 94 imputati ci sono anche 13 donne, tutti coinvolti in quello che è diventato il piu’ frande processo della storia degli Emirati Arabi. Per tutti loro l’accusa di complotto contro lo Stato.

Dieci imputati vengono processati in contumacia, mentre le donne sono state rilasciate dal carcere su cauzione da quando è iniziato il processo il 4 marzo. Gli imputati sono legati al gruppo di Al-Islah, che a sua volta ha stretti legami con i Fratelli Musulmani, fuorilegge negli Emirati. AKI



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -