Roma: bimbo ha 2 mamme. All’asilo abolita la festa del papà

gay15 mar – Tutto nasce nel corso di un rituale incontro tra genitori e insegnanti, lo scorso 20 febbraio, con all’ordine del giorno la «discussione relativa al festeggiamento della ricorrenza del papà e della mamma», nata proprio dalla situazione familiare di un bimbo.

Le maestre, sentito anche il parere di una psicologa del Comune, propongono «di intitolare le due feste non a figure genitoriali ma alla Famiglia nel suo insieme», oppure di organizzare «una festa per la primavera». Il consiglio di classe si spacca, tra chi vorrebbe annullare entrambe le ricorrenze e chi non ritiene giusto rinunciarvi. Alla fine si decide di lasciare inalterata la festa della mamma e di optare, il giorno di San Giuseppe, per organizzare una più generica festa della famiglia. Apriti cielo: tra i genitori dei bimbi sale la tensione. Alcuni di loro scrivono una lettera di protesta, rivolgendosi anche al II Municipio e all’assessorato capitolino alla scuola.

LA PROTESTA
I genitori contrari a quest’iniziativa chiedono all’amministrazione comunale «che strano tipo di politically correct e tolleranza sia quella in cui, per non “discriminare” un bambino, si finisca per discriminarne 30, sottraendo loro un momento a cui avrebbero diritto». Ma anche «che tipo di pedagogia sia quella portata avanti, che si basa sul nascondimento di un principio naturale e di una verità meravigliosa e profonda, quale quella che ogni bambino nasce dall’amore e dall’unione di una mamma ed un papà». (messaggero)



   

 

 

1 Commento per “Roma: bimbo ha 2 mamme. All’asilo abolita la festa del papà”

  1. Mi sembra di vivere in un mondo di folli, dove a proprio piacimento si possono abolire usi e tradizioni, perchè a qualcuno non aggrada. Ma finiamola!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -