Proteste a Bruxelles “Questa Europa sta impoverendo in maniera criminale e inumana i cittadini di tutti i Paesi”

brux14 mar – Ventisette milioni di disoccupati. L’Europa si scopre ogni giorno più vulnerabile e la piazza si accende di proteste contro l’austerità. Anche oggi, anche a Bruxelles, capitale dell’Unione europea.

Duecento le sigle sindacali che hanno scelto di manifestare il dissenso verso tagli e rigore nello stesso giorno del vertice dei Capi di Stato dedicato a crescita e occupazione.
Ma i sindacati rivendicano anche una nuova politica per l’occupazione. Tra i manifestanti molti operai di Arcelor Mittal. Il gruppo lussemburghese minaccia di chiudere gli stabilimenti di Belgio e Francia.

I volti in piazza non lasciano spazi a dubbi e perplessità. “Questa Europa sta impoverendo in maniera criminale e inumana i cittadini di tutti i Paesi” afferma una cittadina belga. “Lo si vede chiaramente. Stanno massacrando la sicurezza sociale” confida un ragazzo che poi ammette;”Ci stanno togliendo i diritti conquistati dai nostri genitori”.

Oltre il 24% di disoccupazione giovanile e previsioni di crescita zero confermate anche per il 2013. Dopo un 2012 all’insegna dell’austerithy gli europei si aspettano da Bruxelles un’inversione di rotta. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -