La Troika rifiuta aiuti alla Grecia: condizioni non soddisfatte

troika

14 mar – Le trattative tra il governo greco e la troika si sono concluse ieri sera con un nulla di fatto, percio’ i rappresentati della troika partono oggi da Atene dopo aver constatato che le condizioni considerate “indispensabili” per la concessione della tranche di aiuti di marzo da 2,8 miliardi di euro e quella trimestrale di aprile da 6,2 miliardi non sono state soddisfatte.

UE, Catherine Ashton: dare subito 500 mln di euro all’Egitto (a quali condizioni?)

In seguito a cio’, il primo ministro greco Antonis Samaras partecipera’ oggi senza un accordo con la troika (in cui invece sperava) al Vertice europeo nel quale avra’ occasione di spiegare ai suoi colleghi l’andamento dei negoziati.

Stando ad una fonte europea bene informata, citata dall’autorevole sito web Real.gr, “tutto procede bene. Al governo greco e’ stato dato il tempo necessario per preparare proposte piu’ complete allo scopo di soddisfare gli impegni assunti.

Grecia, la Troika insiste: licenziare 25.000 statali

Grecia, Troika: ricapitalizzare le banche, licenziare piu’ statali, privatizzazioni

In Grecia i mercenari di Academi, pretoriani della Troika

Grecia: catastrofe umanitaria, assalti ai supermercati e rivolte contro la troika

Ecco la Grecia venduta sotto il ricatto della Troika

Impegni sui quali, come riferiscono i giornali, durante l’incontro di ieri sera il premier Samaras ha tranquillizzato i rappresentanti della troika garantendo loro che saranno rispettati. I rappresentanti dei creditori internazionali della Grecia saranno di nuovo ad Atene all’inizio di aprile per definire con il governo ellenico i dettagli tecnici dell’accordo. “Quel giorno – ha detto Stournaras – dovremo essere pronti, la troika e noi, ed avere a disposizione i numeri per concludere il tutto”. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -