Crolla il mercato immobiliare, compravendite ai livelli del 1985

crollo14 mar. – Nel 2012 le compravendite degli immobili in Italia hanno subito un calo del 24,8% rispetto al 2011. Lo rende noto l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate durante la presentazione dei dati del quarto trimestre 2012 e della sintesi annua. La compravendita delle abitazioni non e’ mai stata cosi’ bassa dal 1985: nel 2012 ci sono state 444 mila unita’ immobiliari compravendute. Rispetto al 2006 c’e’ stato inoltre un dimezzamento degli immobili venduti.
NEL 2012 -38,6% MUTUI, RATA MEDIA 700 EURO

Le compravendite di abitazioni con mutuo ipotecario nel 2012 sono scese del 38,6% rispetto al 2011. Il capitale complessivamente erogato nel 2012 attraverso i mutui per l’acquisto di un immobile si e’ ridotto del 42,8% rispetto al 2011. La rata mensile media del mutuo e’ di 700 euro in termini di valore medio massimale: nel 2012 subisce quindi un incremento di circa il 3%. La spesa per l’acquisto di abitazioni nel 2012 ha subito un calo del 26% rispetto al 2011. Il rapporto dell’Agenzia delle Entrate spiega che la spesa e’ stata pari a 74,6 miliardi, vale a dire 26 miliardi di euro in meno rispetto all’anno precedente. Inoltre il valore medio di un’abitazione venduta nel secondo semestre 2012 e’ pari a circa 167 mila euro, un valore che pero’ supera i 220 mila euro nelle zone centrali delle citta’, mentre e’ inferiore a 120 mila euro nelle Isole. In tutte le aree il valore medio e’ in diminuzione rispetto al precedente semestre.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -