La UE dona 20 milioni di euro all’Angola per lo sminamento

smina12 mar. – L’ambasciatore dell’Unione Europea in Angola Javier Puyol ha annunciato che saranno investiti 20 milioni di euro nelle operazioni di sminamento a livello nazionale in Angola. Puyol e’ stato nella regione di Kuando Kubango, nel sud del paese al confine con la Namibia, per verificare l’andamento dei lavori di sminamento realizzati da una ong inglese. “Molte aree sono ancora contaminate – ha dichiarato Puyol – ma questa situazione migliorera’ quando verranno attivati i progetti derivanti dal nostro investimento”.

L’Angola e’ uno dei paesi piu’ colpiti al mondo dal fenomeno delle mine e ancora oggi nelle province piu’ remote si trovano campi minati, rimasti li’ dopo la fine della guerra civile durata 27 anni e terminata nel 2002, e che oggi il governo con l’aiuto delle istituzioni internazionali sta bonificando. Anche se non frequentemente, le mine continuano a fare vittime.

Le ultime due settimana scorsa: 4 bambini sono stati investiti da un esplosione mentre giocavano e due di loro sono rimasti uccisi. Nell’autunno scorso la Commissione nazionale di sminamento e assistenza umanitaria (Cnidah) ha avviato la registrazione di tutte le vittime di esplosioni di mine.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -