L’Europa nella morsa degli scioperi

scioperi9 mar – Scioperi a tappeto in Europa dove la crisi non accenna a spegnere i focolai di rivolta sociale. In Belgio i lavoratori occupano l’autostrada al confine fra con i Paesi bassi dopo l’annuncio di chiusura dell’azienda siderurgica Arcelor-Mittal e il licenziamento di almeno 1300 persone. Altri 1400 sono a rischio a Gosselies per la chiusura dello stabilimento della Caterpillar.

Proteste anche in Francia a rischio Aulnay, sede della PSA-Citroen-Peugeot. Qui il rischio chiusura mette in pericolo 2800 posti di lavoro.

Problemi per chi vola nella Germania sudoccidentale a causa dello sciopero del personale della sicurezza all’aeroporto di Colonia- Bonn. Finora 50 i voli cancellati.

Giornate di passione anche per chi vola in Spagna soprattutto a Madrid. Bloccato il terminal 4 dell’aeroporto Barajas. È il terminal dove atterrano i voli della compagnia di bandiera Iberia che sta effettuando una ristrutturazione che potrebbe portare al licenziamento del 20% dei suoi effettivi.

Non cambia la geografia della crisi spostandosi verso est. A Bari, in Italia, continua la lotta dei lavoratori dello stabilimento Bridgestone deciso a chiudere i battenti, mentre ad Atene, in Grecia, i turisti il Partenone potranno vederlo solo dall’esterno. Ancora chiusa l’Acropoli per una protesta del personale. EURONEWS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -