Grecia: la Troika impone 25mila licenziamenti nel settore pubblico

troika

5 mar – Dopo il faccia a faccia con il ministro delle Finanze Yannis Stournaras, i rappresentanti della troika, giunti ad Atene nel quadro di una missione di controllo sull’adeguamento del bilancio ellenico previsto dal recente memoranudm siglato tra le parti, hanno incontrato in mattinata anche il ministro della Riforma Amministrativa Antonis Manitakis.

Grecia, Troika: ricapitalizzare le banche, licenziare piu’ statali, privatizzazioni

Grecia, disastro umanitario: via dall’euro, o interviene l’Onu

Nel corso dell’incontro, scrive il quotidiano Kathimerini, i funzionari dei creditori internazionali hanno esaminato il capitolo di una eventuale riforma del settore pubblico senza tuttavia entrare nei dettagli dei licenziamenti.

Secondo fonti citate dal quotidiano greco, Matthias Mors (Ue), Claus Mazuch (Bce) e Mark Flanagan e Bob Traa in sostituzione del danese Paul Tomsen (Fmi), si sarebbero solo limitati a ribadire la necessita’ di quella che considerano la ‘condicio sine qua non’ per il rilascio della nuova tranche di aiuti, ovvero la messa in mobilita’ di 25.000 dipendenti del comparto statale. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -