Scontri in Libia, Eni ferma il flusso di gas verso Gela

Condividi

 

eni2 marzo – Questa mattina, in seguito a scontri a fuoco fra forze locali libiche nell’area dell’impianto di produzione di gas della Mellitah Oil & Gas, joint venture di Eni e Noc, l’Eni ha deciso di sospendere per sicurezza la produzione e l’esportazione di gas verso l’impianto siciliano di Gela.

Lo fanno sapere fonti dell’azienda energetica. Attivate anche tutte le misure di sicurezza necessarie a proteggere il personale che, al momento, è al sicuro.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -