L’Accademia Pianistica cerca sostenitori per l’Imola Summer Piano Academy & Festival

L’Accademia Pianistica promuove le politiche europee dello sviluppo e cultura, e cerca sostenitori per l’Imola Summer Piano Academy & Festival

accad01

“Se l’Europa vuole avere un profilo competitivo in un mercato globale che sta cambiando rapidamente, c’è una necessità pressante di creare le condizioni ottimali per far prosperare la cultura, creatività e innovazione.” Jose Manuel Barroso, Presidente della Commissione Europea.

L’Accademia Pianistica di Imola, nel contesto della sua attività locale ed internazionale, investe quotidianamente nei giovani talenti, e conseguentemente aiuta a sviluppare le condizioni per cui la cultura diventi settore chiave nella creazione di nuovi posti di lavoro, così come proposto dalla Commissione Europea.

 

Musica, teatro, disegno e moda sono le aree con le più alte percentuali di impiego giovanile, caratterizzate da una crescita molto più rapida rispetto al resto dell’economia. L’Accademia, con la creazione dell’Imola Chamber Orchestra, non solo dà la possibilità a giovani musicisti di avere un lavoro retribuito e di acquisire esperienza, ma “rafforza il valore culturale della propria area e ne accresce la consapevolezza tra la cittadinanza”, così come stabilito dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, “attraendo professionisti e giovani talenti che vogliono stabilirsi in un’area dove vivono professionisti dello stesso livello”.

accad02

La Commissione Europea, con il documento “Promuovere i settori culturali e creativi per la crescita e il lavoro in EU” afferma che “investimenti strategici in questi settori hanno portato a risultati spettacolari. In particolare i festival producono importanti benefici economici” (si stima la possibilità di vedere almeno decuplicati gli investimenti effettuati nel settore). Questo è il caso dell’Imola Summer Piano Academy & Festival 2012, che ha visto un’incredibile affluenza di musicisti e appassionati, con un notevole vantaggio per l’economia turistica imolese. Il festival sarà riorganizzato dal 18 al 30 luglio 2013, con più concerti e “masterclasses”, non solo per i pianisti, ma anche per i giovani allievi di archi.

 

Bruxelles ha inoltre dichiarato che per consentire lo sviluppo del settore culturale è “necessario promuovere le eccellenze europee nel mondo” e creare contatti con realtà quali “Cina, Corea del Sud e India che stanno investendo massicciamente nel settore creativo per far crescere i propri giovani talenti.” In questo senso l’Accademia rafforzerà la cooperazione con la Cina tramite il Progetto Imola – Cina 2013 che vedrà un numero doppio di giovanissimi talenti cinesi in delegazione durante l’Imola Summer Piano Academy & Festival 2013.

 

In questo contesto, mentre in Cina l’investimento pubblico nella cultura è cresciuto del 23% dal 2007, e si pianifica di portare dal 2,5% al 6%  il Prodotto Interno Lordo generato dalla cultura, “La maggiore difficoltà europea è l’accesso ai finanziamenti”.

Proprio per questo l’Accademia sta cercando sponsor e sostenitori, sia per l’Imola Chamber Orchestra che per l’Imola Piano Academy & Festival 2013, che abbraccino l’idea di uno sviluppo sociale ed economico della città di Imola incentrato anche sulla cultura.

 

Il Presidente del Consiglio di Sviluppo regionale di Ostsam (Svezia) ha affermato: “Immaginate un mondo senza concerti, teatri, giornali, riviste e senza lo spirito innovativo dei suoi cittadini. Sarebbe un mondo povero, ignorante e pieno di disoccupati. Nessuno vorrebbe vivere in un posto così”. L’Accademia Pianistica di Imola lotta ogni giorno contro un simile futuro e cerca alleati in questa battaglia.

 

Marco De Stefano

Comunicazione ed Organizzazione Eventi

Accademia Pianistica “Incontri col Maestro”

L’Accademia Pianistica promuove le politiche europee dello sviluppo e cultura, e cerca sostenitori per l’Imola Summer Piano Academy & Festival

“Se l’Europa vuole avere un profilo competitivo in un mercato globale che sta cambiando rapidamente, c’è una necessità pressante di creare le condizioni ottimali per far prosperare la cultura, creatività e innovazione.” Jose Manuel Barroso, Presidente della Commissione Europea.

L’Accademia Pianistica di Imola, nel contesto della sua attività locale ed internazionale, investe quotidianamente nei giovani talenti, e conseguentemente aiuta a sviluppare le condizioni per cui la cultura diventi settore chiave nella creazione di nuovi posti di lavoro, così come proposto dalla Commissione Europea.

 

Musica, teatro, disegno e moda sono le aree con le più alte percentuali di impiego giovanile, caratterizzate da una crescita molto più rapida rispetto al resto dell’economia. L’Accademia, con la creazione dell’Imola Chamber Orchestra, non solo dà la possibilità a giovani musicisti di avere un lavoro retribuito e di acquisire esperienza, ma “rafforza il valore culturale della propria area e ne accresce la consapevolezza tra la cittadinanza”, così come stabilito dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, “attraendo professionisti e giovani talenti che vogliono stabilirsi in un’area dove vivono professionisti dello stesso livello”.

 

La Commissione Europea, con il documento “Promuovere i settori culturali e creativi per la crescita e il lavoro in EU” afferma che “investimenti strategici in questi settori hanno portato a risultati spettacolari. In particolare i festival producono importanti benefici economici” (si stima la possibilità di vedere almeno decuplicati gli investimenti effettuati nel settore). Questo è il caso dell’Imola Summer Piano Academy & Festival 2012, che ha visto un’incredibile affluenza di musicisti e appassionati, con un notevole vantaggio per l’economia turistica imolese. Il festival sarà riorganizzato dal 18 al 30 luglio 2013, con più concerti e “masterclasses”, non solo per i pianisti, ma anche per i giovani allievi di archi.

 

Bruxelles ha inoltre dichiarato che per consentire lo sviluppo del settore culturale è “necessario promuovere le eccellenze europee nel mondo” e creare contatti con realtà quali “Cina, Corea del Sud e India che stanno investendo massicciamente nel settore creativo per far crescere i propri giovani talenti.” In questo senso l’Accademia rafforzerà la cooperazione con la Cina tramite il Progetto Imola – Cina 2013 che vedrà un numero doppio di giovanissimi talenti cinesi in delegazione durante l’Imola Summer Piano Academy & Festival 2013.

 

In questo contesto, mentre in Cina l’investimento pubblico nella cultura è cresciuto del 23% dal 2007, e si pianifica di portare dal 2,5% al 6%  il Prodotto Interno Lordo generato dalla cultura, “La maggiore difficoltà europea è l’accesso ai finanziamenti”.

Proprio per questo l’Accademia sta cercando sponsor e sostenitori, sia per l’Imola Chamber Orchestra che per l’Imola Piano Academy & Festival 2013, che abbraccino l’idea di uno sviluppo sociale ed economico della città di Imola incentrato anche sulla cultura.

 

Il Presidente del Consiglio di Sviluppo regionale di Ostsam (Svezia) ha affermato: “Immaginate un mondo senza concerti, teatri, giornali, riviste e senza lo spirito innovativo dei suoi cittadini. Sarebbe un mondo povero, ignorante e pieno di disoccupati. Nessuno vorrebbe vivere in un posto così”. L’Accademia Pianistica di Imola lotta ogni giorno contro un simile futuro e cerca alleati in questa battaglia. 

 

Marco De Stefano

Comunicazione ed Organizzazione Eventi

Accademia Pianistica “Incontri col Maestro”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -