Prodi: il populismo non raggiungerà la maggioranza, né in Italia, né in Europa

Condividi

 

prodi2

22 febbr – “Il populismo, non penso e non prevedo che raggiungerà la maggioranza, ne in Italia, ne in Europa”. Cosi Romano Prodi, ex presidente del Consiglio e della Commissione europea, attuale inviato speciale del segretario generale dell’Onu per il Sahel, ha risposto agli studenti dell’universita Mgimo in merito alla sua esperienza politica.

“Dopo la creazione dell’euro e arrivata la paura. Aumento disuguaglianze, disoccupazione, l’immigrazione hanno portato un incremento dei partiti populisti, e hanno cambiato la percezione del futuro da parte dei governanti, accorciando l’orizzonte delle loro decisioni”. “Ma quando si arriva al dunque l’elettorato sceglie l’Europa, come dimostrato dalle elezioni catalane e olandesi”, ha aggiunto Prodi. “Anche in Germania, l’unico Paese che ha la tentazione di fare tutto da solo nel mondo, anche la la vocazione europea prevale”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -