Le banche italiane aprono un ufficio a Francoforte

abi20 feb – Il Comitato esecutivo dell’Abi, riunito oggi a Roma, su proposta del nuovo Presidente, Antonio Patuelli, ha deliberato di aprire un ufficio di rappresentanza a Francoforte, centro della costruzione dell”’Unione bancaria europea”. Obiettivo strategico dell’Abi e’ la costruzione di identiche regole e condizioni concorrenziali fra tutte le banche dei paesi dell’area euro.

Attualmente l’Abi, oltre che a Roma e Milano, e’ presente a Bruxelles tramite la Febaf, la Federazione delle banche, delle assicurazioni e della finanza.

Il Comitato esecutivo ha, inoltre, confermato tutte le deleghe gia’ conferite ai Vicepresidenti (Giovanni Berneschi, Francesco Micheli, Mario Sarcinelli, Camillo Venesio e Emilio Zanetti). In quest’ambito la funzione di Vicario passa da Camillo Venesio a Francesco Micheli, per equilibrare le rappresentanze nella Presidenza dell’Abi.

Il Comitato esecutivo dell’Abi ha altresi’ indicato Luigi Abete quale nuovo Vicepresidente della Febaf, la Federazione delle banche, delle assicurazioni e della finanza.

Inoltre il Comitato esecutivo ha deliberato di integrare il Comitato di presidenza dell’Abi con Alessandro Profumo (Presidente Mps) e Maurizio Sella (past President di Abi e di Federazione bancaria europea) che rappresentera’ il Presidente Patuelli di fronte agli Organi europei di Bruxelles e Francoforte e con le associazioni bancarie europee.

Nell’ambito delle deleghe assegnate il Vicepresidente Camillo Venesio e’ stato nei giorni scorsi indicato come consigliere di Patti Chiari in rappresentanza della Presidenza.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -