Londra: limitati gli accessi ad immigrati rumeni e bulgari

imm218 FEBBRAIO 2013 – Londra taglia le gambe all’immigrazione e provoca la collera di Romania e Bugaria. Stando a quanto riporta Le Monde, è stato limitato l’accesso di immigrati rumeni e bulgari poichè era ormai allarme rosso: ingenti erano i flussi di immigrati.

Scatta così la bufera di commenti a proposito, ma i nervi erano già tesi su questo versante da quando Eric Pickles, ministro britannico delle comunità, aveva annunciato l’obbligo da parte degli immigrati di parlare fluidamente l’Inglese o avrebbero avuto una vita limitata in tutti i settori, compresi quelli lavorativi.

Un recente studio effettuato dall’Osservatorio sulle migrazioni dell’Università di Oxford ha dimostrato che dal 2004 al 2010 vi è stato già un incremento notevole e rilevante dell’arrivo di migranti nel Regno Unito, difatti mentre erano stati previsti circa 150mila arrivi, vi si è ritrovati dinanzi ad una cifra che supera i 170mila. Questi i dati che hanno fatto scattare l’allarme e prendere la decisione di limitare il flusso di migranti e distribuirlo equamente per tutti gli Stati membri dell’Ue.

(fonte Le Monde) infooggi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -