Erdogan: “Gay e famiglie cristiane in Europa restituiscano i bimbi turchi avuti in affidamento”

erdogan

18 febbr – Il governo del premier islamico Recep Tayyip Erdogan ha lanciato una offensiva diplomatico-legale per ottenere la restituzione alle famiglie biologiche dei bambini di origine turca dati in affidamento a ”famiglie cristiane” in Europa iniziando da quelli andati a coppie omosessuali, riferisce la stampa di Ankara.

Secondo il presidente della commissione diritti umani della Grande Assemblea turca Sefer Ustun, circa 5mila bambini di origine turca sono stati tolti per diversi motivi alle famiglie biologiche e affidati a coppie ‘cristiane’.

Il vicepremier turco Bekir Bozdag, scrive Hurriyet, ha dato mandato alle ambasciate nei paesi europei di attivarsi per la restituzione dei bambini alle famiglie turche d’origine, iniziando dal caso del piccolo Yunus, affidato all’eta’ di sei mesi, in Olanda, ad una coppia di lesbiche. Il bimbo, secondo Hurriyet, sarebbe stato abbandonato dai genitori biologici.

Stando a Ustun i bimbi turchi hanno il ”sacro diritto” di essere affidati ”a una famiglia vicina alla loro cultura”. L’ambasciata in Olanda, secondo Bozbag, dovra’ rivolgersi ai tribunali locali facendo valere una violazione dei diritti umani e il rischio di danni psicologici per il picolo Yunus. Il vicepremier ha anche precisato, riferisce Hurriyet, che il governo turco prendera’ contatto direttamente sulla vicenda con le autorita’ olandesi. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -