Bologna, osp. Maggiore: infermiere aggredito da maghrebini ubriachi

osp18 febbr – Serata movimentata domenica al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Bologna, dove una coppia di nordafricani ha dato in escandescenze e aggredito un infermiere. Alla fine i due, un marocchino di 32 anni e una tunisina di 35, entrambi in evidente stato di ubriachezza, sono stati denunciati dalla polizia.

Bologna: Le barelle del Maggiore utilizzate dai nomadi per fare sesso

L’uomo doveva farsi medicare una lieve ferita a un sopracciglio ma, senza motivo, ha cominciato a insultare il personale sanitario. La donna che era con lui se l’è presa in particolare con un infermiere, un cosentino di 33 anni, picchiandolo e tentando di colpirlo con un paio di forbici.

Per le botte, il malcapitato ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni. Per riportare alla calma la situazione è dovuta intervenire la polizia, che ha portato in questura la coppia. Il marocchino è risultato irregolare, mentre la tunisina aveva un permesso di soggiorno scaduto. Inoltre, sono stati trovati in possesso di un portafogli e un telefonino rubati. Entrambi sono stati denunciati per ricettazione, la donna anche per le lesioni all’infermiere. bologna.repubblica.it/



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -