Perugia: espulso spacciatore tunisino

polizia13 genn – Gli agenti della Terza Sezione – Espulsioni dell’ Ufficio Immigrazione, diretto dal Commissario Capo Claudio Giugliano, hanno proceduto ieri all’espulsione e all’immediato accompagnamento al C.I.E di un altro pericoloso delinquente tunisino.

E’ stato condotto in Questura, dopo l’udienza con rito direttissimo, conclusosi  con la condanna per patteggiamento, scarcerazione e nulla osta per l’espulsione, R. A. del ’90, arrestato dai Carabinieri di Perugia in un casolare per spaccio di stupefacenti.

Lo straniero era  arrivato a Perugia nell’aprile del 2011, due mesi dopo lo sbarco a Lampedusa, tra i profughi affidati alla Protezione Civile dell’Umbria che aveva provveduto alla sua assistenza nell’ambito del piano di Emergenza Umanitaria per le Popolazioni del Nordafrica ; dopo aver ottenuto il permesso di soggiorno provvisorio per sei mesi per motivi umanitari dal locale Ufficio Immigrazione, non aveva richiesto il rinnovo del suo permesso di soggiorno e agli inizi del 2012 si era volontariamente allontanato dalla struttura ove era alloggiato, iniziando a frequentare i connazionali dediti a traffici illeciti in città.

Gli agenti dell’Ufficio Immigrazione, vista la sua clandestinità e la sua attività delittuosa, hanno notificato al Tunisino un provvedimento di espulsione dal Territorio Nazionale.  Subito dopo  è stato “scortato” da due agenti ad un C.I.E. ; nei prossimi giorni  verrà rimpatriato in Tunisia.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -