Carne cavallo: allarme Ue, “servono test Dna in tutti i Paesi”

Condividi

 

cavallo13 feb. – La Commissione europea ha invitato tutti gli Stati dell’Unione a effettuare test del dna sulla carne. La raccomandazione e’ stata fatta dal commissario alla salute, Tonio Borg, nell’ambito di un piano per rispondere alla scandalo della carne di cavallo presente in alcuni prodotti surgelati che, invece, non dovrebbero contenerla.

“Una prima fase di test durera’ 30 giorni e i primi risultati verranno pubblicati dopo sei settimane”, ha spiegato Borg secondo cui l’obiettivo di tali indagini”, che potrebbero essere estese a tre mesi, e’ “verificare quali paesi sono coinvolti” nello scandalo e “coniugare le indagini nei diversi stati membri”.

I test verranno condotti in maniera proporzionale: gli stati piu’ grandi, ad esempio, dovranno svolgere piu’ indagini, e questo vale anche per l’Italia che e’ la maggiore produttrice di carne di cavallo. La proposta, accolta con favore dai ministri presenti al consiglio straordinario di oggi, verra’ presentata al comitato permanente Ue sulla catena alimentare venerdi’: se la maggioranza degli esperti di ogni paese membro dara’ parere favorevole, allora tale piano “verra’ adottato come raccomandazione della Commissione. agi

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -