Usa, Guardian: Governo ha un programma per spiare tramite social network

Raytheon

11 feb – Un’importante multinazionale americana impegnata nel settore della difesa, la Raytheon, ha sviluppato e brevettato un programma per schedare, tracciare i movimenti e creare previsioni sulle future azioni delle persone attraverso la raccolta e l’analisi dei dati contenuti nei vari social network.

A divulgare la notizia e un filmato-tutorial del programma e’ stato il quotidiano britannico Guardian, sul cui sito e’ possibile vedere il video in cui un ingegnere dell’azienda americana impegnato nel progetto Riot – Rapid Information Overlay Technology, questo il nome del software – crea il profilo di un impiegato dell’azienda utilizzando il brevettato ”sistema di analisi su larga scala”.

L’ingegnere mostra come sia sufficiente collegarsi ad un social network con il cellulare o pubblicare su internet una foto per far scattare la possibilita’ di essere ”tracciati”, permettendo a chi utilizza il programma di seguire e con il tempo prevedere le mosse del soggetto scelto. Ma sopratutto il programma permette di studiare e catalogare i movimenti di vari soggetti contemporaneamente, grazie ad un algoritmo che incrocia i diversi dati presi dai database dei social network, creando la possibilita’ di monitorare la nascita e gli spostamenti di interi gruppi sociali.

La multinazionale ha fatto sapere che il programma e’ stato sviluppato con il governo degli Stati Uniti nel 2010, al fine di aumentare la sicurezza nazionale e il monitoraggio di milioni di operazioni effettuate su internet. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -