Bulgaria: esplode la rabbia in strada per il rincaro dell’elettricità

Condividi

 

bulgaria10 febbr – Imponenti manifestazioni in dieci città della Bulgaria per protestare contro gli aumenti delle bollette della luce. Alcuni utenti sono arrivati a pagare fino al 13% in più, una cifra giustificata, secondo il governo, da un inverno freddo che ha colpito il Paese. Bruciate le bollette in segno di protesta. Pesanti le accuse rivolte all’esecutivo:

“Vogliamo che tutti questi distributori di elettricità scompaiano dalla Bulgaria” dice un manifestante. “Continuano a spillare soldi alla gente comune con l’aiuto dello Stato”.

I dimostranti chiedono che i fornitori di elettricità vengano rinazionalizzati. Pesantemente contestato anche il ministro dell’energia, che a Sofia è stato fischiato da un gruppo di manifestanti e colpito da una palla di neve.

In tanti sono scesi per le strade della capitale bulgara, dove centinaia di persone si sono radunate davanti al Parlamento e al Ministero dell’Energia, che sta effettuando controlli sugli aumenti delle bollette. euronews

Italia  Imprese energetiche scaricano 1,6 mld di tasse sui consumatori

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -