Bulgaria: esplode la rabbia in strada per il rincaro dell’elettricità

bulgaria10 febbr – Imponenti manifestazioni in dieci città della Bulgaria per protestare contro gli aumenti delle bollette della luce. Alcuni utenti sono arrivati a pagare fino al 13% in più, una cifra giustificata, secondo il governo, da un inverno freddo che ha colpito il Paese. Bruciate le bollette in segno di protesta. Pesanti le accuse rivolte all’esecutivo:

“Vogliamo che tutti questi distributori di elettricità scompaiano dalla Bulgaria” dice un manifestante. “Continuano a spillare soldi alla gente comune con l’aiuto dello Stato”.

I dimostranti chiedono che i fornitori di elettricità vengano rinazionalizzati. Pesantemente contestato anche il ministro dell’energia, che a Sofia è stato fischiato da un gruppo di manifestanti e colpito da una palla di neve.

In tanti sono scesi per le strade della capitale bulgara, dove centinaia di persone si sono radunate davanti al Parlamento e al Ministero dell’Energia, che sta effettuando controlli sugli aumenti delle bollette. euronews

Italia  Imprese energetiche scaricano 1,6 mld di tasse sui consumatori



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -