Sentenza Tar: niente cittadinanza a immigrati che maltrattano la moglie

picchiare

10 febbr – Un uomo immigrato che ha maltrattato la moglie e venne condannato da un tribunale, si è visto negare la cittadinanza italiana dal Tar del Piemonte. E’ stato infatti respinto il ricorso del marocchino, che si trova in Italia da oltre dieci anni ed è divorziato dall’anno 2007.

Gli episodi di violenza non sono risultati essere così gravi da fargli perdere il permesso di soggiorno, ma sono reputati importanti, tanto da negargli la cittadinanza. La motivazione data dal Tar è che, per via dei maltrattamenti, l’uomo risulta non essere completamente integrato nel sistema italiano.

La società nostrana non accetta qualunque tipo di violenza e l’uomo ha dimostrato di non aver compreso i princìpi su cui si basa l’Italia, Paese civile che infligge pene per ogni tipo di maltrattamento, proprio come il Marocco, Stato d’origine dell’uomo.

Fonte .infooggi.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -