UE: ”incrementare gli impegni assunti” (+$$$) per elefanti e rinoceronti

dollari7 febbr – Stop immediato a livello internazionale al bracconaggio di elefanti e rinoceronti. Lo ha chiesto il Parlamento europeo approvando a larga maggioranza una risoluzione che mira a rafforzare la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche minacciate di estinzione (Cites).

La risoluzione individua la necessita’ di aumentare la lotta contro il bracconaggio di elefanti e rinoceronti, presi di mira il primo per l’avorio e il secondo per il corno dall’alto valore economico. L’Eurocamera ha chiesto con la risoluzione approvata oggi di ”incrementare gli impegni assunti” con la Convenzione Cites durante la Conferenza che si terra’ a Bangkok (Thailandia) dal 3 al 14 marzo.

Cites e’ il piu’ grande accordo globale esistente di conservazione della fauna selvatica che mira a evitare l’eccessivo sfruttamento attraverso il commercio internazionale. Alla Convenzione aderiscono 176 parti, compresi i 27 Stati membri dell’Ue. Gli europarlamentari hanno chiesto, inoltre, che varie specie di squali siano trasferite nelle liste degli animali il cui commercio deve essere controllato e gli orsi polari siano inseriti in un’altra categoria nella Convenzione che li tuteli per aumentare la consapevolezza sulla loro situazione. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -