UE: ”incrementare gli impegni assunti” (+$$$) per elefanti e rinoceronti

Condividi

 

dollari7 febbr – Stop immediato a livello internazionale al bracconaggio di elefanti e rinoceronti. Lo ha chiesto il Parlamento europeo approvando a larga maggioranza una risoluzione che mira a rafforzare la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche minacciate di estinzione (Cites).

La risoluzione individua la necessita’ di aumentare la lotta contro il bracconaggio di elefanti e rinoceronti, presi di mira il primo per l’avorio e il secondo per il corno dall’alto valore economico. L’Eurocamera ha chiesto con la risoluzione approvata oggi di ”incrementare gli impegni assunti” con la Convenzione Cites durante la Conferenza che si terra’ a Bangkok (Thailandia) dal 3 al 14 marzo.

Cites e’ il piu’ grande accordo globale esistente di conservazione della fauna selvatica che mira a evitare l’eccessivo sfruttamento attraverso il commercio internazionale. Alla Convenzione aderiscono 176 parti, compresi i 27 Stati membri dell’Ue. Gli europarlamentari hanno chiesto, inoltre, che varie specie di squali siano trasferite nelle liste degli animali il cui commercio deve essere controllato e gli orsi polari siano inseriti in un’altra categoria nella Convenzione che li tuteli per aumentare la consapevolezza sulla loro situazione. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -